a "Echi di bombe nel bosco" di G. Villa 

 

di Roberto Avanzini.

 

Ho trovato molto bello il racconto di Gabriele Villa “Bombe…”.

Gabriele riesce ad non essere mai banale. Su un tema in cui le frasi fatte si sprecano è riuscito con un tono semplice ed efficace a creare una situazione , a dire cose sottovoce e in modo discreto, in mezzo a molte parole che si sentono spesso sopra le righe.

Un piccolo segno, che non propone soluzioni eppure c’è e ci fa fermare per un attimo.

Che il profumo della resina ci aiuti in questi grigi tempi, e grazie a Gabriele che ce ne ha portato un po’.

 

Roberto Avanzini