a "Ricordi e appunti del XI Corso ghiaccio del CAI Piacenza" di Gabriele Villa

di Giacomo Bazzini


Carissimo Gabriele, ho gustato con piacere il tuo gradevolissimo racconto del XI corso ghiaccio con il CAI di Piacenza ma hai suscitato la mia nostalgia quando hai citato con "gradevole e riconoscente ricordo" la tua esperienza precedente del IX corso: mi pare appena finito ed era il 2006!

Ho ancora nelle orecchie gli ammonimenti del Lucio, gli 'sfottò' del Valdo, negli occhi il sorriso di Elena o i nodi ripassati mille volte dal mio compagno Giovanni, sento ancora il profumo dei pizzoccheri ma rivedo anche i bagliori dei lampi sul ghiacciaio mentre ce ne stavamo accucciati in tenda!

E' stata davvero un'esperienza indimenticabile grazie anche alla tua disponibilità, esperienza ma soprattutto umanità. Non pensare che le vostre fatiche siano state vane: ci avete trasmesso non solo nozioni ma soprattutto "passioni", indispensabili per restare ... giovani.

P.S.: ringrazio 'riconoscente' anche te perchè martedì scorso sono riuscito a salire sul Polluce (... magari ti manderò qualcosa). Un affettuoso saluto.