al sito intraigiarùn e ai racconti

di Adelmo Benetti


Innanzitutto complimenti per il sito.

Poi, riguardo al racconto delle due amiche sull'amicizia volevo dire che anche noi, nella nostra combriccola, quando andiamo in montagna siamo tutti molto amici.

Ce n'è uno che ha studiato da prete ma poi si è stufato, per fortuna.
Noi lo chiamiamo Don Perignon perchè non è che sia proprio astemio.
Oh, noi nella borraccia ci mettiamo l'acqua, il tè, il Gatored.
Lui Bonarda.
Mo' mica annacquata!

Ci sono delle volte che si inchioda e non c'è verso di spostarlo.
Io ho provato tante volte a guardarlo negli occhi per fargli capire che così non va mica bene.
Ma cosa volete, quello ci vede doppio e non capisce un BIP!
Allora dopo un po' si torna indietro tutti perchè d'altra parte non si può mica dirglielo in faccia.
E poi è simpatico e fa sganasciare dal ridere e noi gli vogliamo bene anche quando è ciucco.

Saluti e ancora complimenti.
Adelmo Benetti
Modena


P.S.
Volevo dire che per me "superfluo" è guardarsi negli occhi se non c'è "l'indispensabile".
Cioè vederci bene!