a "Boscaiolo Days a Malga Sorgazza" di Gabriele Villa

di Claudia Mattiauda


Sono davvero belli i racconti di Gabriele "boscaiolo"a Malga Sorgazza!
Ho letto anche i precedenti sulla "vita di malga" e mi sembra quasi di leggere delle fiabe.
C'Ŕ pure il lieto fine con l' immancabile pranzo di "fine lavori" e il ritorno a casa "felice e contento".
Mi ricordano in qualche modo le favole che mi raccontava il mio papÓ quando ero piccola, anche se non erano proprio delle fiabe, ma delle esperienze di vita vissuta.

Anche il mio papÓ tagliava la legna, da giovane faceva il tagliaboschi.
Tanti sono i ricordi legati a quel periodo della sua vita e ancora oggi, se ne ha occasione, li racconta volentieri.
E mentre parla gli si illuminano gli occhi perchŔ a lui questo mestiere piaceva tanto, anche se era molto faticoso non essendoci a quei tempi le moderne attrezzature dei nostri giorni.
Legge molto il mio papÓ, soprattutto storie legate alla montagna; cosý ora stamper˛ i racconti di Gabriele e glieli far˛ leggere.
Sono certa che gli piaceranno cosý come sono certa che, una volta letti, gli scapperÓ immancabilmente, con un sospiro, un bel: "Eh, ai miei tempi..."