Commento ai commenti

di Gabriele Villa


Abbiamo scritto più volte che i commenti li consideravamo (e continuiamo a considerarli) una ricchezza per il sito, un bel sintomo di vitalità e di partecipazione da parte dei lettori. [Questo è il nostro primo del 2005]
Anche quelli di una riga, a volte anche quelli di una sola parola e per questo li abbiamo sempre pubblicati tutti.
Il commento può entrare nel merito di un racconto, esprimere un parete, una critica o anche un gradimento.
Altre volte è rivolto al sito, oppure è soltanto un'esclamazione e/o una condivisione.
Fa di certo piacere agli autori essere commentati, soprattutto se positivamente, a volte con simpatia, altre con allegria, altre ancora per prendere uno spunto per un'ulteriore riflessione personale.

Forse fa ancora più piacere alla redazione avere, attraverso i commenti, il cosiddetto feedback.
Così lo spiega il dizionario: "Il significato letterale della traduzione dal termine inglese è retroazione, ovvero l’effetto di un atto, di un comportamento, su colui che l’ha provocato. Nel marketing e quindi nelle strategie aziendali di comunicazione attuare un feedback significa più propriamente verificare e controllare i risultati ottenuti in seguito a scelte e strategie specifiche."
A noi piace definirlo "ritorno di informazione".
Intraigiarùn è un sito di "Racconti di alpinismo e non solo", non è un'azienda che deve fare marketing, né tantomeno elaborare strategie aziendali.
Semplicemente la redazione raccoglie informazioni che traduce in "Notizie", in articoli di "Rassegna Stampa", in "Spigolature", in "Curiosità", e, soprattutto, pubblica racconti scritti dagli stessi redattori e webmaster o da autori che spontaneamente inviano i loro scritti, di solito dopo essere entrati nel sito, averne letto i contenuti e, in linea di massima, condiviso lo spirito. 
Affermiamo questo perchè pochissime volte non abbiamo pubblicato il racconto pervenuto, in quanto per noi "fuori tema", cioè non attinente alle attività che si praticano in montagna, oppure in qualche modo legate ai monti o, quantomeno, ad uno spirito di avventura un po' fuori dai canoni dell'abitudinarietà. 
I commenti aggiungono informazioni a noi preziose nel gestire il lavoro di redazione, oltre a darci un segnale di "presenza" che già da solo aiuta a far sentire che dietro allo schermo ci sono non solo occhi che leggono, ma menti che pensano e riflettono, sensibilità che apprezzano e condividono una passione con tante sfaccettature.

Sull'aggiornamento odierno, di commenti ne pubblichiamo due "multipli", per un totale di sei che, assieme a quelli delle ultime due settimane fanno un totale di diciannove, a cui si aggiunge questo che è il ventesimo.
Venti commenti in due settimane ci pare un ottimo segnale di vitalità, di partecipazione e di collaborazione. 
Uno stimolo in più ad alimentare questo nostro lavoro frutto di sola passione e voglia di condividerla e "propagarla".