a "Un’arrampicata negli anni ’70: andata e ritorno" di Gabriele Villa

di Massimo Anile


Gabriele!
Bellissima piece in equilibrio tra scherzo e magone.

Mi sono assaporato il revival con gusto, pensando che le mie (rare) ri-esplorazioni contemporanee si limitano a rifare con i nuovi e più adeguati attrezzi le vie facili che percorsi - strisciando da appiglio ad appiglio - nei primi anni '80 (i '70 me li son persi proprio...). 

È vero che diventa difficile riambientare le salite come hai fatto tu: attrezzatura e look a parte, soste chiodate e spit lungo i tiri hanno cambiato la morfologia delle emozioni.
Per cui, bravi al quadrato (anche se era un Trapezio).