a "Requiem per un biotopo" di Federico Balzan

di Cristiano Pastorello


"Una sconfitta collettiva" ... si è proprio vero.

Perdiamo tutti, attori e spettatori, e ormai non si riesce più a capire che direzione abbia la pianificazione del nostro territorio. Territorio che in Italia è l'UNICA VERA RISORSA che abbiamo visto che si vive sostanzialmente di prodotti tipici (vedi agricoltura) e turismo (vedi paesaggi e natura).

Da un lato i nostri cari funzionari della Regione Veneto chiedono montagne di carte per interventi minimali (vedi inasprimento procedure incidenza ambientale), che ovviamente vanno a vessare i piccoli cittadini e ad ingolfare i piccoli uffici comunali già alla canna del gas, dall'altro però, di fronte ai grandi poteri, si distrugge completamente un biotopo.

Andiamo avanti così che un bel po' di capannoni sono proprio una bella eredità da lasciare ai nostri figli.