a "Un selvaggio ViÓz sugli Sforni˛i del Bosconero" di Gabriele Villa

di Mirco Benvenuti
 


Un racconto intenso, che unisce bene parti riprese da vecchi libri con l'esperienza vissuta dall'autore.

Interessante come dopo anni cambi la prospettiva con cui si guardano le montagne.

Io stesso mi rendo conto per la prima volta di essere stato pienamente appagato senza aver raggiunto nessuna cima. Grazie Gabriele