a commento a "Monte Bianco, reality show televisivo" di Emilio Previtali

di Liviano Trevisan



Vorrei aggiungere qualche pensiero in merito al commento che avete pubblicato sul reality al Monte Bianco.

Si, go visto qualcosa e me sono fatto quattro risate e forse anca qualcuna de pi¨.
Per˛, per˛ ...
Quelo, prima de tuto no sŔ un programa.
SŔ publicitÓ; e la publicitÓ se fa a la merce che se vole vŔndare.
Quindi, la montagna sŔ una merce che se vol vŔndare.
Se i fa vŔdare che qualsiasi cojon pol andar a rampegÓr sul Monte Bianco, ste sicuri che presto se vedrano
vagonate de gente che i vorÓ provar a rampegÓr sui monti (come giÓ aviŔn).
A farse tirar su come pachi postali, parchŔ par che tuto sia per tuti.
E alora se dovrÓ crear struture per accoglierli, dove magari uno el pol andar fora da l'albergo coi sci ai piŔ,
che tanto l'albergo lŔ pogiÓ sula pista.
E po rifugi per sfamarli e farli dormire e impianti di risalita che i riva sempre pi¨ in alto, cosý che se fa men fadiga.
E cosý se move tuto l'esercito de magnoni che i se comove al panorama, ma che i no se move a piŔ nianca soto
minacia.

Vorýa ricordar quelo che ga deto Marco Paolini, no me ricordo pi¨ quando: "Il turismo sŔ industria pesante!"
Lu parlava de la povera Venezia, ma per la montagna sŔ la stesa cosa.
Se dirÓ che tuto questo crea posti de lavoro e magari aumenta anca el PIL, ecc ... ecc ...
E la montagna?
Basta cambiarghe nome, ciamÓrla Luna Park e semo a posto.
Basta ciamÓr le cose col so nome.
Ne l'elenco de quei che i dovrýa interesarse a la montagna che gÓ fato el si˛r che comentava, el sŔ desmentegÓ de metarghe la Banda Bassotti, quei che i se interÚsa de pi¨ de tuti!
Ma mi me domando: sŔ nato prima l'ovo o la galina?
Prima la Banda Bassotti o prima noi mona che ghe lasemo far de tuto e, anzi, semo contenti de magnar al ristorante sul cucuzzolo de la montagna?
Voio dir: sŔ pi¨ mona chi fa el reality sul Monte Bianco o chi se lo varda?
Chi se svende la montagna o chi se la compra?
Me ricordo un vecio fumetto che se ciamava "Pogo"...
Uno el diseva: "Abbiamo incontrato il nemico ... e siamo noi."
Un saluto da un lagunÓr gnorante che ghe piÓse i monti.

LiverÓn