a "Tessari: informazione sulla rimozione del primo fix all'attacco della via del Porce"

di Eugenio Cipriani


Giustissimo.

Desidero aggiungere un paio di cose prima che qualcuno faccia osservazioni che verrebbero spontanee leggendo il commento.

1) quando ho rimosso la piastra lesionata avevo solo la chiave inglese (l'avevo con me per controllar su un'altra via che i fix fossero avvitati bene) e non la piastrina nuova da mettere in sostituzione, altrimenti l'avrei sostituita subito.

2) la settimana successiva (era fine novembre, mi pare) avrei dovuto andare a fare una via sul Trapezio e quindi contavo di provvedere alla sostituzione in quella circostanza, poi non sono andato e, col tempo, me ne sono dimenticato.

Ho avuto altre priorità e, d'altronde, nessuno mi obbliga né mi paga per farlo.
La sostituirò il giorno in cui ne avrò tempo, occasione e voglia.
Come è giusto e naturale che sia.
Ma sono sicuro che ciò avverrà presto.

Nel frattempo, chi non se la sente di superare il passaggio iniziale senza il fix può evitare di fare quella via.
Ce ne sono tante altre! Oppure mette la manina sul portafogli, compra fix e piastra, si rimbocca le maniche e provvede lui (o lei) alla sostituzione.

Ringrazio comunque il lettore per aver segnalato la cosa (ed avermela ricordata) e lo ringrazio per l'interesse dimostrato verso il Trapezio ed i suoi itinerari.