a "La via Normale allo Schenon del Latemar" di Roberto Belletti

di Villy Sciarratta


A volte, in montagna, i panorami pił belli sono quelli nascosti.
Spesso si scoprono per caso e la sorpresa per averli trovati li fa diventare "nostri".

Luoghi che racchiudono il silenzio, ci fanno amare la solitudine, hanno sapore di infinito.
Penso che Roberto Belletti, uno di questi, l'abbia trovato.