REDAZIONE. 29/04/2015 - "La chiusura di un cerchio", di Alessandra e un commento di Gabriele 

Si entra nel racconto pian piano, incuriositi dalla storia e dalla scrittura piacevole, poi si pensa, "... ma dov'è la montagna?"
E poi questa compare, una presenza appena accennata, ma forte nei ricordi e nei sentimenti di uno dei due protagonisti.
Alla fine però emerge, quasi prepotentemente, perchè è stata montagna desiderata, tentata, che per tre volte si è negata.
Come un cerchio rimasto aperto, un desiderio irrealizzato e sarà l'altro protagonista, che di montagna nulla sapeva, inaspettatamente, a realizzare "La chiusura di un cerchio", quasi a rendere un omaggio postumo a chi con quel desiderio se n'era andato.


Commento un po' particolare quello di Gabriele, non ad un racconto apparso sul sito, ma ad una "Doppia coincidenza tra Val del Sarca e Val d'Adige"; piccolo siparietto su di un incontro in parete che si ripete, a distanza di sei anni, con inusuali occasionali coincidenze.