REDAZIONE. 24/06/2015 - Con il Corso Boschi e Alberi in Val Zoldana e l'analisi di un incidente da fulmine

Con il suo Diario Fotografico, Gabriele Villa ci racconta "Abeti rossi, pini mughi, larici, scandole, un prosciutto e altre storie", ovvero il diario flash di un'escursione per conoscere il bosco della bassa Val Zoldana, terza uscita in ambiente del Corso Boschi e Alberi del CAI Ferrara. Ricca documentazione fotografica e racconto scanzonato, ma preciso, di un'uscita con interessanti risvolti culturali.


Da subito, all'entrata in rete del nostro intraigiarùn, ci demmo la regola di non commentare, né tanto meno giudicare, incidenti in montagna, soprattutto se con conseguenze mortali. Un recente incidente in Marmolada, con un morto e vari feriti a causa di un fulmine, ha colpito l'opinione pubblica, stante anche l'ampio risalto che ne hanno dato i giornali, non soltanto locali.
In questo caso abbiamo raccolto gli articoli del Corriere delle Alpi, di quattro giorni successivi, che hanno riportato varie opinioni, anche molto discordanti tra loro, passando dal "è stata una tragica fatalità" del primo giudizio a caldo a un "é stata un'escursione incauta", affermazione ponderata, espressa dopo alcuni giorni dalla disgrazia dal presidente del CAI del Veneto. 
Ve ne affidiamo la lettura come motivo di approfondimento per trarne esperienze e spunti di comportamento volti alla prudenza.