REDAZIONE. 14/07/2015 - Sulla Torre Innerkofler con David Zappaterra e i commenti di Laura e Lidia

Giustamente, David Zappaterra, l'autore di "Nel labirinto della Torre Innerkofler", scrive in conclusione del racconto: "Per quel che riguarda invece la ritirata, non la considero una vera e propria sconfitta, ma un insegnamento della montagna ad essere cosciente dei propri limiti e delle proprie capacità, e che la montagna stessa non va mai sottovalutata in nessuna forma ...".

Concordiamo con lui.
E poi perchè parlare sempre di vittorie o sconfitte? Non è più saggio e anche più corretto parlare di "esperienze"?


Entrambe commentano "Abeti rossi, pini mughi, larici, scandole, un prosciutto e altre storie", il diario flash di un'escursione per conoscere il bosco della bassa Val Zoldana, scritto da Gabriele Villa per un'uscita del Corso Boschi e Alberi del CAI Ferrara.

Entra un po' più nel merito quello di Laura Bonati;

più sintetico e istintivo quello di Lidia
Fabbri.

Entrambi ugualmente graditi nella loro spontaneità.