REDAZIONE. 21/07/2015 - " Emozioni e suggestioni sotto la parete della Sisilla" assieme a Gabriele

"Uno zaino leggero, senza corde, senza imbragatura, cordini, moschettoni, rinvii rapidi e tutti gli altri ammennicoli che si usano in scalata .... solo scarpette da avvicinamento, due magliette, una felpa, la pila frontale e due espansi. Materiale anomalo, ma non troppo, perchè non si va ad arrampicare; stavolta si va "a teatro", solo esercizi per la mente, non per il corpo." Questi i presupposti di una serata in montagna, come racconta Gabriele Villa nel suo "Emozioni e suggestioni sotto la parete della Sisilla".