REDAZIONE. 16/02/2017 - L'Appennino invernale al CAI di Carpi; la nuova guida del Trapezio dei Tessari
                                                 presentata a Cento (Ferrara); crolla una cascata di ghiaccio in Val d'Aosta
 

Al CAI di Carpi presentazione di un volume nel quale vengono descritti i percorsi alpinistici invernali alle dieci principali vette della porzione est dell’Appennino Tosco-Emiliano che vanno dal Monte Giovo sino al Corno alle Scale. Sono comprese in questa sezione le cime del Rondinaio, Rondinaio Lombardo, Alpe Tre Potenze, Monte Gomito, Monte Cimone, Libro Aperto e Monte Spigolino.


A Cento (Ferrara) una serata di presentazione della guida "Trapezio & dintorni" nella quale l'autore, Eugenio Cipriani, traccerà non solo una panoramica tecnica dei percorsi ma si soffermerà soprattutto sull’evoluzione dell’arrampicata in valle dell'Adige negli ultimi decenni. Toccherà inoltre alcuni argomenti riguardanti i sistemi di apertura, la valutazione delle difficoltà, la deontologia da rispettare sia da parte di chi apre che da parte di chi ripete.


Non ci sono più gli inverni di una volta... Così succede che un anomalo rialzo termico a metà febbraio (cioè in pieno inverno) crei delle condizioni tipicamente primaverili al punto da far crollare una cascata, purtroppo mentre qualcuno la stava scalando.
In Rassegna Stampa: Crolla un’intera cascata di ghiaccio a Gressoney-St-Jean, quattro morti.