REDAZIONE. 31/05/2017 - "Con le sue scarpe", intenso racconto di Alessandra Panvini Rosati  

"Con le sue scarpe" è il titolo del racconto e leggendolo ne capirete il perché, ma orami sarete dentro ad una storia senza trama.
Lo stile di Alessandra è sempre fluido, accattivante nella sua scorrevolezza, racconta di trincee e di episodi della Grande Guerra ma senza voler farne la storia, racconta di scalate anche senza raccontare di gradi e di difficoltà ma di sensazioni e di amicizia, cita un famoso alpinista e ne descrive le caratteristiche di arrampicatore e, infine, parla di lui, un amico che "è andato avanti" e, anche se non lo conosciamo, alla fine partecipiamo al suo ricordo e al modo "leggero" di raccontarlo senza compiangerlo.