REDAZIONE. 07/03/2018 - Due secondi, racconto di Caleffi; la curiosità della neve rosa sull'Appennino
                                                 Toscano, commento multiplo di Anna Maria, Giovanni e Giordano

 

Ci possono stare parecchie cose dentro "Due secondi", ci spiega Maurizio Caleffi nel suo racconto.
Lui ha vissuto due secondi "lunghi", sulla cascata "Vertigo" che si trova in Val Malene, e condivide con noi il ricordo che gli è rimasto.


Foto decisamente inusuali, ma anche di grande fascino quelle tratte da Repubblica.it. Il fascino della neve rosa sull'Appennino toscano a seguito di una nevicata con un vento di scirocco che porta con sé micro particelle di sabbia desertica.


Li abbiamo messi insieme perchè commentano tutti lo stesso racconto, "Con le ciaspole ... in fuga dal Burian" di Gabriele Villa.
Sono Anna Maria Marras, Giovanni Mari e Giordano Berti.


E a proposito di "Burian", inseriamo una precisazione che ci arriva da Monica Fortini, che ringraziamo.

[Una sola precisazione. In lingua russa il termine "Buruan" vuol dire erba, prato, prato erboso ... Non è il nome di questo vento.
In russo il nome corretto è "BORIANO", dal quale le popolazioni del N-E di Italia hanno derivato il termine "Bora"
.]